Condividi
reply Back

Intervista con l'Esperto: quali sono le migliori valigie porta attrezzi?

Pubblicato il : 28/11/2019 16:25:25
Categorie : Guida agli utensili da lavoro , Mister Worker , STELLA WELDING ALLOYS

Simone Guglielmini

Oggi nel Blog di Mister Worker™ parliamo delle ultime novità nel mondo delle borse e delle valigie porta attrezzi in un’intervista con il Dott. Simone Guglielmini, Sales Manager Italia di GT Line, azienda leader nel settore delle valigie tecniche.
Simone ci porta alla scoperta dell’ampia gamma di valigie professionali presenti sul mercato, spiegando cosa contraddistingue i prodotti GT Line, unici sul mercato per resistenza e design.

MW: Il settore delle valigie e delle borse porta utensili si è evoluto nel tempo. Quali sono le innovazioni più importanti che questa merceologia di prodotto ha visto negli ultimi anni?

S.G.: “Il settore della valigeria tecnica si è evoluto negli anni soprattutto per cercare di soddisfare le molteplici esigenze che si sono venute a creare in funzione delle diverse professionalità e specializzazioni in ambito tecnico, meccanico, elettrico e termoidraulico, per interventi industriali, civili sul territorio domestico e/o internazionali. 

Oggi la valigeria tecnica è presente trasversalmente in tutti i settori retail, a testimonianza di come le necessità dei professionisti siano cambiate. Infatti, l’aspetto tecnico/pratico e di presentazione aziendale è un elemento di differenziazione della professione, ecco che allora unire professionalità, ergonomia e praticità di utilizzo rappresenta nei confronti del cliente finale un valore aggiunto distintivo. Una valigia GT line rappresenta anche questo, un tool professionale distintivo, sia agli occhi del professionista che ne riesce ad apprezzare le qualità delle performance che per la clientela che fruisce della prestazione, in ottica di organizzazione e attenzione al lavoro.”

MW: Come si collocano le valigie GT Line in questo contesto?  

Valigia GT Line

S.G.: “GT line è un’azienda italiana fondata 49 anni fa, ha come value proposition tre pilasti precisi: SOLUZIONI, QUALITA’ e SERVIZIO. Negli anni ha sviluppato un’ampia gamma di valigie porta attrezzi, per soddisfare al meglio ogni tipologia di esigenze professionali, soluzioni con valigie porta utensili stampate ad iniezione, rotazionale e in termoformatura, zaini e borse in poliestere oltre a soluzioni a tenuta stagna della linea Explorer per utilizzi specifici. Grazie all’esperienza maturata in 50 anni di attività, l’azienda utilizza le migliori tecnologie produttive fornendo la massima affidabilità dei prodotti. La costante disponibilità dei pezzi di ricambio e lo sviluppo di soluzioni OEM (Original Equipment Manufacturer) rappresentano una competenza vincente sul mercato.” 

MW: Cosa distingue le borse e le valigie porta attrezzi di GT Line dai prodotti dei concorrenti? 

S.G.: “Valigie come New Mega Wheels, Rock Turtle Pel, Atomik 215 Pel, Boxer e la nuova 52-21 Pel rappresentano prodotti “unici” sul mercato per capacità, resistenza e design. Si tratta di soluzioni testate nel tempo, con le quali GT line si è affermata nel mercato come azienda leader di settore. 

La presenza di serrature TSA, di ruote su cuscinetti a sfera autolubrificati e di maniglie bicomponenti soft touch antiscivolo, identificano un prodotto di altissima qualità. L’immagine che i brands commerciali si sono costruiti nel tempo, GT Line come valigie rigide porta attrezzi, Work Line come valigie morbide porta utensili e la linea Explorer per le valigie IP67 ad elevata prestazioni, è supportata da valori di qualità intesa come capacità di fornire elevate prestazioni nel tempo. Se ci fosse la necessità di sostituire qualche componente, i pezzi di ricambio sono sempre disponibili, rassicurando così i clienti che non dovranno sostituire tutta la valigia. Questa è una condizione che non tutti i prodotti presenti sul mercato possono garantire, infatti, la possibilità di fornire pezzi di ricambio alle valigie è una condizione, non banale, che presuppone un sistema industriale organizzato per poter supportare questo importante vantaggio competitivo.

Questa strategia viene implementata produttivamente grazie ad una forte integrazione verticale che permette di avere sia il controllo dell’intero ciclo produttivo, verificandone la qualità e il flusso in termini di efficienza, sia l'immediata disponibilità per il cliente della componentistica prevista a ricambio.”

MW: I professionisti che acquistano borse e valigie porta attrezzi sono vari e con esigenze specifiche: come risponde GT Line per supportarli? 

Valigia GT Line

S.G.: “Oltre ai professionisti specifici quali Tecnici Manutentori, Elettronici, Elettricisti, Installatori, Collaudatori, GT Line riesce a realizzare prodotti personalizzati, sia a livello di involucro esterno che come configurazione di prodotto interno, pannelli spugne e componentistica speciale. Le soluzioni OEM vengono sviluppate in Co-Design con il cliente, per questo GT Line rappresenta un partner affidabile per esigenze professionali in un mercato B2B. 

La gamma di soluzioni tecniche che offriamo, definita in base alla dimensione della valigia, materiale di produzione, tipologia di produzione, ergonomia, sistema di movimentazione, numero di pannelli interni e loro tipologia, viene ampliata costantemente seguendo l’evoluzione delle esigenze dei professionisti.
E’ proprio la costante relazione con i clienti, basata su una Customer Journey che unisce sia l’online che l’offline, che ci porta a comprendere le loro necessità. Sono stati definiti dei punti di contatto precisi nei quali ricerchiamo sempre l’effetto WOW, sorprendendo il cliente con qualcosa in più di quello che si aspetta.
Grazie all’elevato livello di soddisfazione che negli anni GT è riuscita a riscuotere, il passaparola è diventato una fase molto importante del processo di acquisto, capace sia di spingere al riacquisto, sia di influenzare altri, rassicurando un nuovo cliente che sta per acquistare una valigia GT Line.”

MW: Cosa possiamo aspettarci da questo mercato per il futuro? Come si sta organizzando GT Line per rispondere proattivamente?

S.G.: “Anche il settore della valigeria tecnica non sarà esente dal processo della digital trasformation, questa prevede molti aspetti all’interno dell’azienda, partendo dalla customer experience, operations and talent organizations. Il focus per quanto riguarda la valigeria tecnica sarà posto sulla customer experience intesa come Internet of Things. Con questa tecnologia si renderà possibile migliorare ulteriormente l’esperienza complessiva del cliente con le valigie GT line, grazie ad un maggiore coinvolgimento. L’utente finale con questa tecnologia sarà capace di sapere in ogni momento i contenuti della valigia, essere informato sugli upgrade del prodotto, trovare i pezzi di ricambio idonei, e molto altro ancora. 

Prodotti associati
Condividi
Aggiungi un commento

 (con http://)