Condividi
reply Back

Come funziona un Misuratore Laser? Come scegliere un Distanziometro Laser?

Pubblicato il : 27/05/2020 12:49:12
Categorie : Guida agli utensili da lavoro , Mister Worker

METRICA

Da molti anni sono ormai diffusi sul mercato dei misuratori di lunghezza che utilizzano la tecnologia laser.
Essenzialmente, i dispositivi di misurazione laser si basano sul principio della riflessione di un raggio laser emesso dallo strumento in direzione di un oggetto rispetto al quale si vuole misurare la distanza, ad esempio una parete. Il tempo impiegato dal raggio laser per arrivare sull'oggetto e ritornare indietro determina la misura della distanza.

I misuratori laser basati su questa tecnologia sono generalmente chiamati distanziometri e appartengono alla categoria dei misuratori che non necessitano di entrare in contatto con il punto da misurare.

Storicamente, i distanziometri laser sono stati preceduti dai misuratori ad ultrasuoni, che risalgono agli anni ’90, che si basavano invece sul principio della riflessione delle onde sonore. Tali strumenti non non permettevano però di mirare il punto desiderato ed erano poco precisi.

Oggi i distanziometri laser sono molto diffusi, per questo abbiamo deciso di approfondire l'argomento con Bruno Corti, Direttore Commerciale Italia di Metricaazienda italiana leader nel settore della misurazione.

Distanziometri Laser

Perché i distanziometri a laser sono diventati così popolari? Possono sostituire i tradizionali metri a stecca snodabili o a nastro graduato (flessometri/rotelle metriche)?

Per le misure corte, diciamo quelle a portata di mano, o quando si vuole simulare materialmente un certo ingombro, è più pratico un buon metro tradizionale che molti professionisti, come i muratori, usano tuttora.

Inoltre, i distanziometri laser hanno bisogno di una superficie su cui far riflettere il raggio laser. Non sono quindi adatti a misurare per esempio la lunghezza di un palo o il lato di una cassa, cioè una lunghezza che non abbia alla sua estremità una sporgenza su cui il raggio possa “rimbalzare”.

Per contro, i misuratori a laser hanno dei grandissimi vantaggi: immediatezza della misura, semplicità d’uso, capacità da parte di un operatore di misurare qualunque distanza in autonomia. Inoltre, questi strumenti di misurazione sono molto importanti per la tutela della sicurezza dei lavoratori. Il raggio laser può infatti raggiungere i punti più inaccessibili, eliminando l’uso di strutture precarie e pericolose, e conseguenti acrobazie in altezza, su balconi o su tetti.

Se per lavoratori professionisti come i muratori sono ancora preferibili i metri tradizionali, chi sono gli utilizzatori dei distanziometri laser?

Il misuratori a laser è imbattibile e quindi è diventato indispensabile per ingegneri, architetti, geometri, nonché per impiantisti in generale (elettrici, idraulici, trattamento aria, ecc.), agenti immobiliari e anche singoli privati quando si tratta di fare dei rilievi in fabbricati esistenti, sia all’interno che all’esterno, nonché per calcolare direttamente perimetri, superfici e volumi.

Quasi tutti i distanziometri hanno la possibilità di fare anche misure indirette, come l’altezza a distanza di una facciata, o calcolare l’altezza della fascia di un piano pur restando distanti dai fabbricati.

Metrica ha una gamma molto ampia di distanziometri. Quali consigli può dare per scegliere il giusto strumento tra i vari modelli disponibili?

Distanziometri Laser - Metrica double flash 50m

Metrica tradizionalmente è orientata ad offrire all’utilizzatore lo strumento che più risponde alle sue specifiche esigenze e per questo ha una gamma molto ampia che cerca di coprire le richieste di un pubblico vario.

E’ il caso del Double laser-Incligrad (ref. 61114 / 50m, presto disponibile su Mister Worker™) che è l’unico distanziometro sul mercato con due laser che misurano contemporaneamente in due direzioni opposte e parallele. Lo schermo indica istantaneamente la lunghezza totale, cioè la somma delle due misure, oltre a mostrare anche i singoli valori misurati nelle due direzioni (frontale e posteriore). Unico nel suo genere, il Double laser ha il grande vantaggio di poter misurare in verticale, cioè l’altezza cielo-terra di un locale, restando comodamente in piedi senza il fastidio di piegarsi fino a terra.

Per le misure in orizzontale è possibile poi misurare il lato di una stanza senza doversi recare ad una sua estremità.
Poiché non è possibile guardare e controllare contemporaneamente i punti dei due laser contrapposti, lo strumento dispone di un inclinometro integrato che aiuta l’utilizzatore a tenere lo strumento in posizione orizzontale o verticale durante le operazioni di misura.
Grazie ai due laser affiancati, lo strumento è molto compatto e di dimensioni addirittura inferiori ad un distanziometro tradizionale.

Nella gamma tascabile di Metrica spicca il distanziometro laser MINI (ref 61110 / 30m), grande come un accendino, di forma e colore molto accattivante. Dotato della funzione di misura in continuo, questo strumento ha il vantaggio di evidenziare le misure MAX e MIN, ottenute facendo oscillare il raggio attorno al punto desiderato. L’indicazione della misura MIN è fondamentale quando si deve determinare con precisione la distanza da una parete, perché seleziona ed evidenzia la misura presa perpendicolarmente. Inoltre, l’apparecchio ha uno schermo nero retroilluminato, 10 memorie, la funzione Pitagora e batteria al Li-Ion ricaricabile come un cellulare.

Abbiamo poi tutta la gamma intermedia con capacità tra 25 e 80 m, serie Metrica Flash, di dimensione un po’ più piccola di un telefono cellulare, corpo antiscivolo e con raggio più intenso.
Si parte dal distanziometro ONE BUTTON (ref 61120 / 30m) con indicazione della misura a caratteri cubitali a schermo pieno, molto semplice da usare perché si fa tutto con un solo bottone.
A seguire poi le ref. 61130 / 30m, ref. 61150 / 50m e 61155 / 60m ed i più evoluti ref. 61160 / 60m e 61180 / 80 m che si differenziano tra loro anche per il numero crescente di funzioni utili ad operatori professionali, come ad esempio l’inclinometro digitale, o svariati casi di misure indirette. Hanno tutti un funzionamento intuitivo, con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Nell’alto di gamma, abbiamo due modelli con telecamera + mirino di puntamento e inclinometro: ref. 61185 / 80m e 61190 / 120m. Quest’ultimo, oltre allo ZOOM 4x e al doppio inclinometro (2 direzioni), è multitask. Possiede 16Gb di memoria interna con foto del punto misurato e indicazione della relativa misura. Ha la possibilità di effettuare filmati e registrare appunti sonori. Ha le più avanzate misure indirette che rendono possibili misure a prima vista impossibili. Consente al professionista di concentrare tutti i dati rilevati in forma video-sonora nell’apparecchio stesso.

Distanziometri Laser - Metrica Mini Flash 30m

Perché alcuni distanziometri laser usano i laser verdi?

Il laser verde è molto più visibile anche in ambienti luminosi. A breve Metrica lancerà due nuovi distanziometri con raggio verde, ref. 61060 / 60m e ref. 61100 / 100m, che certamente non sostituiscono i modelli con raggio rosso e telecamera, però migliorano la visibilità ad occhio nudo del punto da misurare sulle lunghe distanze.

Quali sono i parametri da utilizzare per scegliere correttamente un distanziometro?

Il misuratore laser va scelto in base all’uso ed alle circostanze. Per una misura precisa, è sempre meglio che il distanziometro abbia la funzione misura in continuo, con indicazione del valore MINIMO, che assicura di registrare la misura esatta perpendicolare alla parete.

Riguardo le circostanze, ad esempio per un rilievo in un appartamento è sufficiente una capacità di misura fino a 30m e un MINI (ref 61110) si tiene in tasca senza accorgersene pesa solo 36 gr o un Double laser (ref 61114) per misurare senza chinarsi fino a 50m.

Per un utilizzo in stabili più grandi o anche in esterno, conviene scegliere distanziometri con capacità di almeno 50-60m e raggio con maggior potenza luminosa, con inclinometro digitale utile per valutare le pendenze e per aiutare a dirigere il raggio laser in orizzontale o in verticale (o nella direzione voluta).

Per lunghe distanze va scelto un modello con telecamera e mirino (61185 / 80m e 61190 / 120m), quest’ultimo anche con ZOOM 4x. Se c’è la telecamera, il raggio verde non è necessario, perché il mirino mostra esattamente dove si sta puntando.

Cosa contraddistingue i prodotti per la misurazione laser di Metrica? Cosa offrite in più al cliente finale rispetto alla concorrenza? Come si è mossa Metrica per essere al passo coi tempi?

I nostri tecnici studiano i comportamenti degli utilizzatori e dalle loro necessità traggono le idee per realizzare con soluzioni semplici ed efficaci i nostri nuovi prodotti brevettati. In questi ultimi anni Metrica, e non solo con i distanziometri, ha regolarmente offerto prodotti innovativi e significativi miglioramenti di prodotti esistenti.

Solo per citarne alcuni, ricordo 

  • Il flessometro con magnete fisso sul nastro (ref. 38597) che fissa lo zero della graduazione del nastro ad un elemento metallico senza sbagliare, eliminando l’errore di misura di molti flessometri in commercio ove il magnete è montato sul gancio mobile;

  • Il flessometro con il gancio con superficie interna ad alette gommate per evitare che il gancio scivoli XL33 ref. 08755 / 5m e ref. 08758 / 8m, metrica bravo, serie ref. 08803 da 3m a 8m, metrica rubber touch, serie ref. 08793 da 3m a 10m;

  • Le livelle della serie INVISIBILE megalevel (ref. da 32224 fino 32270, da 40cm fino a 200cm), formula (ref. da 32834 fino 32841, da 40cm fino a 200cm) e formula prismatica (ref. da 32754 fino 32758, da 40cm fino a 80cm) con il magnete incorporato e invisibile per cui passando semplicemente la mano si pulisce la base magnetica dal pulviscolo ferroso che può accumularsi sulla sua superficie.

  • Il fessurimetro pieghevole snodato (ref. 40090) per misurare le crepe anche lungo un arco, su un gradino o comunque su superfici non piane.

Il tutto mirando sempre con estrema concretezza delle prestazioni e cercando di dare risposte esaurienti ai bisogni dei propri clienti.

Cosa ci si può aspettare di nuovo in un prossimo futuro nel campo dei distanziometri a laser?

Come in tutti i prodotti tecnologici, c’è una continua evoluzione. Talvolta, però, non sempre le novità corrispondono a reali esigenze dell’utilizzatore e si tratta di semplici gadget aggiuntivi, senza nessuna utilità pratica.

Metrica presenterà molto presto dei nuovi modelli con prestazioni veramente innovative, in grado anche di elaborare le misure effettuate secondo le necessità dell’operatore ed integrarle direttamente nei suoi sistemi informatici.

Prodotti associati
Condividi
Aggiungi un commento

 (con http://)