Condividi
reply Back

COME SI USA IL CALIBRO? OTTIENI IL MASSIMO DAI CALIBRI MANUALI E DIGITALI

Pubblicato il : 10/11/2021 10:04:39

Nell’articolo precedente, Mister Worker ha cercato di aiutarti a capire quale calibro usare. Ora è il momento di spiegarti come utilizzare i vari modelli di questo utensile e come leggerli: ogni tipo ha le sue caratteristiche, per questo devi scegliere quello che si adatta meglio al tipo di lavoro che devi svolgere e alle misurazioni che devi effettuare. Senza ombra di dubbio, il calibro migliore è quello digitale, estremamente preciso e facile da usare, ma molti professionisti preferiscono ancora usare i modelli classici a nonio e a quadrante.

Prima di cominciare, rivediamo brevemente cos’è un calibro e a che scopo possiamo usare questo attrezzo. Il calibro è uno strumento manuale che permette di rilevare e riportare misure lineari comprese tra 0 e 20 cm, con precisione al ventesimo di millimetro. Per questo, viene anche definito calibro ventesimale.

Il calibro viene utilizzato soprattutto nella meccanica, ma anche in campo idraulico e nella lavorazione del legno. Esso è composto da più parti: una parte fissa graduata in millimetri e in pollici; un corsoio mobile, posto sulla parte graduata e un’ulteriore scala graduata con 20 tacche millimetriche. Inoltre, il calibro comprende un’astina integrata al cursore che fuoriesce dall’estremità opposta in fase di scorrimento e permette di misurare le profondità e le altezze. 

Come usare il calibro

Con un calibro puoi misurare le dimensioni esterne, le dimensioni interne e lo spessore: per farlo devi semplicemente aprire i becchi e stringerli contro l’oggetto che devi misurare, in base alla misura che devi effettuare. A questo punto puoi leggere i valori della misura sul corpo o sul display, in base alla tipologia di calibro che hai scelto.

A seconda della misurazione che devi effettuare, il calibro può avere caratteristiche diverse:

  • Misure esterne: ha due becchi pensati per essere stretti contro le pareti esterne dell’oggetto.
  • Misure interne: può avere becchi classici o appendici a coltello progettate per misurare la distanza tra le pareti interne di un oggetto.
  • Profondità: dispone di un’asta studiata per arrivare fino in fondo a una cavità e misurarne quindi la profondità.
  • Universale: è dotato di una combinazione di becchi e appendici per permettere di effettuare più tipi di misurazioni.

Ora, vediamo nel dettaglio come si usa e come si legge un calibro.

Come misurare con il calibro | Mister Worker™

  • Come leggere il calibro a nonio

Premendo sul comando di sblocco situato nella parte inferiore del nonio potete distanziare i becchi superiori e inferiori. Dopo aver fatto scorrere i becchi (quelli più grandi per le misurazioni esterne, quelli più piccoli per le misurazioni interne) ponendoli sulle estremità dell'oggetto che si desidera misurare, dovrete leggere il valore che trovate sulla scala principale, nel punto in cui si allinea con lo zero. Il passo successivo è serrare la vite di chiusura e rilevare così i valori rilevati dal calibro universale. Quindi dovrete leggere la scala a nonio, cercando il punto in cui si allinea perfettamente con la scala principale: in tal modo si ottiene il valore delle cifre decimali. Giunti qui dovrete sommare la scala principale e la scala a nonio per ottenere la misura finale. Se la misura non corrisponde esattamente ad una tacca posta sull’asta fissa si considera la tacca precedente ad essa e si contano da sinistra le tacche riportate sul nonio fino a quella esattamente coincidente alla tacca di riferimento. Nel caso in cui dovete misurare la profondità, dovrete porre l’estremità opposta della parte fissa sul bordo esterno dell’oggetto e si fa appoggiare l’astina sul fondo. È importante fare molta attenzione a utilizzare le unità corrette su ciascuna scala. Funziona praticamente come un righello! 

  • Misurare con il calibro a quadrante

Come per le misurazioni effettuate con il calibro a nonio, quando utilizzate un calibro a quadrante la prima cosa che dovete fare è chiudere i becchi. Dopodiché allentate il dado del quadrante e ponetelo sullo zero prima di fissarlo ed effettuare la misurazione. Potrebbe essere necessario allentare una vite sopra o sotto il quadrante prima di riuscire a ruotarlo. Se così fosse, ricordate di serrarla nuovamente quando avete finito. A questo punto leggete i valori sulla scala e sul quadrante: l'ago dovrebbe indicare un valore che rende la misurazione ancora più precisa. L'unità di misura è indicata sulla faccia anteriore del quadrante. Per ottenere la misurazione finale, dovete annotare i valori che leggete sulla scala principale e sulla scala del quadrante, e poi sommarli. Attenti: per avere la misurazione corretta, dovete ricordare di moltiplicare per 0.001 tutti i numeri che leggi sul quadrante. Il calibro a quadrante, inoltre, può essere utilizzato anche in ambienti bagnati e, grazie al suo orologio, fornisce misurazioni più accurate e facili da leggere rispetto al modello a nonio.

  • Come si usa il calibro digitale

Come anticipato all’inizio, i calibri digitali sono i più utilizzati poiché si caratterizzano per svariate qualità, come la loro facilità di utilizzo, le numerose modalità di misurazione che offrono, la loro durabilità nel tempo, il loro ampio campo di misura e i costi relativamente contenuti. In più, il calibro digitale generalmente non dà errori di lettura.

Il calibro digitale è uno strumento di misura di alta precisione principalmente usato nell’ingegneria meccanica e nelle costruzioni. Riguardo questo tipo di calibro, sul corsoio viene montato un indicatore elettronico digitale che ne rileva lo spostamento, mentre sul corpo viene normalmente incisa una scala millimetrata. I display di cui sono dotati questi calibri hanno normalmente una risoluzione 0,01 mm. Generalmente la lettura dei calibri digitali è centesimale, ma esistono calibri penta-millesimali, caratterizzati da una la lettura visualizzata ai 5 millesimi di millimetro.

L'evoluzione dell'elettronica ha permesso la realizzazione di indicatori miniaturizzati e dal consumo molto basso, tanto da poter essere alimentati a batteria

Il calibro digitale  è lo strumento da lavoro ideale quando si devono effettuare misurazioni estremamente precise, specialmente su oggetti di piccole dimensioni. Vediamo ora come si usa il calibro digitale.

Innanzitutto, prima di utilizzarlo, è necessario azzerare ogni eventuale misura precedentemente salvata: in questo modo sarete sicuri di ottenere valori precisi. A questo punto, potete iniziare a rilevare dimensioni, spessore e profondità degli oggetti come fate normalmente con un calibro classico. Potrete leggere le misure rilevate sul display, con la possibilità di salvarle nella memoria dell’utensile.

Mentre scegliete il vostro calibro digitale, dovrete tenere conto di una serie di fattori. Di seguito ve ne elenchiamo alcuni: 

  • Profondimetro: si tratta del fattore più importante da prendere in considerazione, poiché permette di misurare la profondità esatta di un foro, oltre che lo spessore preciso di qualsiasi materiale. Assicuratevi, quindi, che il calibro da acquistare abbia un misuratore di profondità durevole;
  • Vite di bloccaggio: anche queste sono fondamentali, poiché assicurano il perfetto bloccaggio delle ganasce di misurazione, e, di conseguenza, permettono di evitare inconvenienti spiacevoli nel lavoro;
  • Ganasce: attenzione! In genere le ganasce per la misurazione sono molto delicate, perciò assicuratevi che il calibro digitale a cui siete interessati abbia delle ganasce realizzate con materiali durevoli.

Calibri in vendita su Mister Worker

Per concludere, vorremmo consigliarvi dei calibri di ottima qualità in vendita sul nostro sito, oltre agli esemplari già menzionati nell’articolo precedente. Ad esempio, il calibro a nonio ad alta qualità da 0-150 mm Metrica 10061, realizzato in acciaio inox temprato, ha quattro funzioni di misura, un saldo bloccaggio a vite, una scala graduata opaca. Si tratta di uno dei calibri a nonio migliori nel nostro catalogo ed è il prodotto ideale per le misure meccaniche. 

Metrica_10061

Se invece cercate un calibro di profondità, allora vi consigliamo il modello Metrica 10820, adatto per la misura dei battistrada pneumatici. Come il prodotto precedentemente descritto, è realizzato in acciaio inox; inoltre, questo prodotto si contraddistingue per lo spillo sagomato in modo da entrare nelle scanalature degli pneumatici. 

Il calibro a nonio elettronico Stahlwille 77371005 è il prodotto perfetto per la misurazione dei profili di pneumatici. Il suo display è di grandi dimensioni e facile da leggere, anche grazie all’altezza delle cifre di 9,5 mm. Inoltre, ha una precisione di visualizzazione 0,01 mm/ 0,0005" e si può accendere e spegnere con molta facilità, grazie al pulsante on/off situato proprio sotto il display.Acquistando questo calibro elettronico riceverete anche una 1 pila da 3 V di tipo CR2032.

Un altro calibro elettronico che merita di essere preso in considerazione è senza dubbio il calibro a corsoio universale digitale Tesa Technology 00530140: il corsoio è dotato di una guida che agevola lo scorrimento, rendendolo regolare e fluente. Inoltre, il suo ampio display ad elevato contrasto facilita la lettura dei valori e lo strumento è protetto in modo ottimale da liquidi e polveri.

Questo calibro digitale viene alimentato da una pila a litio 3 V del modello CR2032 e ha un’incredibile autonomia di 12.000 ore

Calibro digitale Tesa Technology 00530140

In quanto ai calibri a quadrante, vorremmo consigliarvi il modello Wiha 27082, applicabile per misure esterne, interne e di profondità, dotato di un quadrante di indicazione dei valori dal diametro di 35 mm. L’orologio di cui questo calibro è provvisto è resistente agli urti. Inoltre, questo modello è ottimo per eseguire misurazioni comparative. 

Wiha 27082

Anche il calibro a quadrante Tesa Technology 00510004 è un ottimo prodotto, poiché il dispositivo antiurto integrato lo rende altamente durevole. In più, il suo ampio quadrante a contrasto elevato agevola la lettura delle misure rilevate. 

Prodotti associati
Condividi
Aggiungi un commento

 (con http://)