Condividi
reply Back

COME SCEGLIERE UN CALIBRO PROFESSIONALE? LE DIFFERENZE TRA MANUALE E DIGITALE

Pubblicato il : 20/09/2018 12:08:33

Ci sono tanti strumenti che possiamo utilizzare per effettuare delle misurazioni ma il calibro professionale è il più versatile. Cosa è il calibro? I calibri sono degli utensili utilizzato per misurare la larghezza di un oggetto, la distanza tra due superfici piane, la profondità di un solco o foro. Insomma, vengono utilizzati per tracciare misurazioni di diverso tipo

I calibri presentano numerosi vantaggi. Non solo sono caratterizzati da facilità di utilizzo, ma dispongono anche di numerose modalità di misurazione e ampi campi di misura, infatti possono essere utilizzati per effettuare misurazioni assolute o relative. Questo utensile trova applicazione principalmente nell’ingegneria meccanica e nelle costruzioni, ed è lo strumento di base per le lavorazioni meccaniche. 

Lo strumento tradizione più conosciuto è il calibro ventesimale, il cui nonio ha una lunghezza di diciannove millimetri con venti divisioni, ma esistono anche diverse versioni, come il decimale, il cinquantesimale, il centesimale e anche il penta-millesimale. 

Ma cosa misura il calibro? Grazie a questo incredibile mezzo puoi rilevare tutto ciò che non è facilmente calcolabile con altri strumenti da lavoro, con una precisione che arriva fino a 0.01mm. Nonostante i vecchi modelli manuali siano ancora molto diffusi, come il calibro a nonio e il calibro a quadrante, i più popolari sono senza dubbio i calibri digitali: hanno letteralmente spodestato i predecessori perché sono molto più facili da utilizzare ed estremamente più precisi.

Come scegliere un calibro professionale?

Esistono davvero moltissimi modelli diversi di questo attrezzo, quindi come scegliere il calibro migliore?

  • Prima di tutto, devi pensare attentamente all’utilizzo che ne devi fare. Esistono numerosi calibri progettati per essere utilizzati a contatto con acqua e altri fluidi, mentre altri sono studiati per dare il meglio in ambienti asciutti.
  • Come seconda cosa, devi capire di che precisione hai bisogno. Se devi effettuare misurazioni altamente professionali per svolgere un lavoro preciso nei minimi dettagli, devi optare per un calibro digitale, capace di misurare con una precisione fino a 0.001mm.

Tipi di calibro

Ogni tipologia di calibro ha i suoi pro e contro, quindi sta a te decidere quale scegliere. Abbiamo preparato una breve guida sui modelli di calibro analogico e calibro digitale più diffusi sul mercato per aiutarti a capire come funziona e come si legge questo strumento.

Calibro a corsoio a nonio

Simile a un regolo calcolatore, il calibro a nonio è un modello completamente manuale ed è quindi adatto a chi non si confonde facilmente quando si tratta di avere a che fare con la lettura di numeri e misure. Il calibro professionale a nonio non ha né quadrante né display, quindi la misura deve essere calcolata direttamente sul corpo (con incrementi allineati). Per questo motivo è abbastanza difficile da utilizzare, perché potrebbe portare a interpretazioni errate della misurazione. Tuttavia, questo tipo di calibro manuale è caratterizzato da una notevole robustezza e resistenza agli urti, e inoltre è meno costoso rispetto al calibro digitale e a quadrante..

Ecco alcuni esempi di calibri a Nonio:

  • Il calibro da officina di Metrica in acciaio INOX temprato e scala cromata opaca, per misure da 0-150 mm (cod. 10075)
  • Il calibro a corsoio ventesimale di USAG 960, modello professionale, con guide di scorrimento rialzate per misure fino a 150 mm (U09600010)
  • Il calibro a corsoio universale di FACOM per misure interne, esterne e di profondità (cod. 805.1)
  • Il calibro di precisione di Metrica in acciaio INOX temprato con otella di trascinamento del corsoio, per misure da 0-155 mm, venduto in un pratico astuccio di pelle (cod. 10055)
  • Il calibro a corsoio tascabile di Stahlwille 12900N, con scala incisa, suddivisione in mm e in pollici (77371001)

Spesso può succedere di far fatica a leggere le misure, poiché scritte in piccolo. Per questo motivo l’utilizzo di una lente magnetica per strumenti a nonio (Tesa Technology 0051610365) è molto utile.

Calibro a nonio | Mister Worker™

Calibro a quadrante

Questa tipologia di calibro professionale è relativamente facile da utilizzare: è dotato di un quadrante che mostra un certo valore, a cui va aggiunto quello leggibile sul corpo per ottenere la misurazione finale. I calibri analogici a quadrante costano leggermente più di quelli manuali e sono meno resistenti agli urti, ma sono strumenti da lavoro perfetti per effettuare misurazioni precise e professionali senza spendere eccessivamente.

Ecco alcuni esempi di calibri a quadrante:

  • Il calibro a quadrante di Metrica in acciaio inox temprato, con quattro funzioni di misura, cremagliera protetta, quadrante azzerabile in ogni posizione e bloccaggio a vite (disponibile nella versione da 0-150 mm e nella versione da 0-200 mm con codice 10023 - 10024)
  • Il calibro a corsoio a quadrante di Tesa Technology, strumento di facilie lettura grazie all'ampio quadrante ad elevato contrasto (00510008)
  • Il calibro a corsoio con quadrante DIALMAX di Wiha per misurazioni interne, esterne e di profondità (27082)

Calibro a quadrante | Mister Worker™

Calibro digitale

Si tratta dell’utensile perfetto per chi non ha molta confidenza con la matematica, ma anche per chi ha bisogno di effettuare misurazioni estremamente precise (fino a 0.025mm), siano esse assolute o incrementali. Quando si effettua una misurazione con un calibro digitale non è più necessario leggere il valore misurato sulla scala graduata ma basterà leggere la misurazione rilevata sul display del calibro, evitando così possibili errori di lettura dello strumento. Questi calibri rendono anche possibile il salvataggio dei dati rilevati e possono mostrare le misurazioni sia in in misure metriche che imperiali.

Purtroppo, i calibri digitali sono strumenti più delicati rispetto ai modelli tradizionali e hanno maggiori probabilità di danneggiarsi a causa di urti e cadute; inoltre, possono perdere precisione se si lavora a contatto con olio o polvere e sono molto più costosi rispetto agli altri modelli. Esistono anche dei modelli più resistenti, con caratteristiche di impermeabili all’acqua, all'olio, alla polvere e alle particelle di metallo, stiamo parlando dei calibri digitali con certificazione IP67. L'acquisto di uno strumento certificato IP67 significa investire in un prodotto duraturo e di alta qualità. Se decidi di acquistare un modello digitale, ricordati sempre di avere le batterie con te, per non rischiare che il calibro si scarichi proprio mentre stai lavorando.

Ecco alcuni esempi di calibri digitali:

  • Il calibro a corsoio digitale di Facom, conregolo di lettura con sistema induttivo di misura brevettato (cod. 1320)
  • Il calibro a corsoio digitale 12900/1N di Stahlwille, dotato di un grande display LCD facile da leggere (77371002)
  • Il calibro digitale con numeri giganti (11 mm) di Metrica, con quattro funzioni di misura (cod. 10017)
  • Il calibro digitale universale di Tesa Technology, certificato IP67, e dotato di trasmettitore Bluetooth per l'invio dei dati collegato (cod. 00530140)

Calibro digitale | Mister Worker™

La digitalizzazione degli strumenti di misurazione ha permesso di ottenere progressi costanti e di facilitare notevolmente il lavoro. Ad esempio, mentre una volta serviva una certa dimestichezza per leggere con precisione la scala Vernier sulla coppia di cursori del calibro manuale, i calibri digitali mostrano all'istante le misurazioni in unità fino a 1/100.

Tuttavia, negli strumenti digitali, il display può cambiare spesso in base alla forza applicata durante la misurazione quando il valore misurato supera il limite di precisione. Specie nel caso di strumenti di misura digitali che possono misurare in unità fino a 1/1000, a seconda del target, il valore misurato può non essere fisso, il che può portare a confusione su quale valore selezionare.

Calibri di profondità 

Un altro esemplare di calibro ampiamente diffuso è quello di profondità, utilizzato per misurare le profondità di scanalature, cavità, fori ciechi, scalini, e molto altro. Questo tipo di calibro professionale è composto da un' asta millimetrata, che va a fondo di una cavità, e una base rettificata da appoggiare alla sommità del foro. In genere la base di appoggio è progettata per essere ben solida e ampia, in modo da impedire quasi del tutto l'inclinazione del calibro e, di conseguenza, ridurre le probabilità di ottenere errori di misurazione.

Sul nostro store potrai trovare diversi esempi di calibri di profondità e relativi accessori, vediamone alcuni:

  • Il calibro di profondità con superficie ridotta di Tesa Technology, il cui display ad elevato contrasto e di grandi dimensioni garantisce una facile lettura dei valori (cod. 00530441)
  • Il calibro di profondità a visualizzazione digitale di Facom, provvisto di un regolo di lettura avente a sua volta un sistema induttivo di misura brevettato (cod. 1350)
  • Il calibro di profondità di Metrica, realizzato in acciaio inox temprato e dotato di una scala cromata opaca e un pratico sistema di bloccaggio a vite (10151)
  • Il calibro di profondità cinquantesimale Usag 963 , caratterizzato da corpo e corsoio in acciaio inox temprato con guide di scorrimento rialzate (U09630001)
  • La base per misure di profondità per calibri a corsoio universali (00560055)

Consigli per la scelta del miglior calibro

Terminiamo con dei suggerimenti da tener conto nel momento dell’acquisto di un calibro. In genere, la scelta tra strumenti di misurazione analogici e digitali deve essere fatta in funzione di cosa bisogna misurare e della precisione richiesta. Per determinare le dimensioni in modo più intuitivo e di più facile comprensione si potrebbe preferire un calibro analogico. In più, è sempre consigliabile scegliere uno strumento di qualità che possa rimanere nel tuo assortimento di utensili a lungo e facilitare le attività di misurazione.

Che tu scelga un calibro manuale o uno digitale, ricordati sempre di evitare quelli prodotti in plastica, perché tendono a rompersi più velocemente già dopo i primi utilizzi. Inoltre, non è conveniente neanche anche l’acquisto di calibri a corsoio che non scorrono facilmente, perché rischiano di rallentare inutilmente il lavoro.

Prodotti associati
Condividi
Aggiungi un commento

 (con http://)